Il 20 dicembre, nel salone d’onore della Caserma “Salvo D’Acquisto”, sede del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, è stata firmata una convenzione tra l’Associazione e l’Arma dei Carabinieri, (Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare). Il Protocollo disciplina le attività di collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e gli Scout d’Europa – FSE per promuovere insieme, nell’ambito delle specifiche competenze, definite rispettivamente, dalle leggi e dallo statuto, la collaborazione in attività di studio e ricerca e formazione/educazione nel settore ambientale, con specifico riferimento agli aspetti di tutela delle risorse naturali.
La convenzione prevede lo sviluppo di iniziative condivise per la diffusione della cultura della difesa del patrimonio paesaggistico, ambientale e forestale, anche attraverso l’organizzazione di eventi divulgativi e di approfondimento; la Promozione di iniziative di sensibilizzazione, formazione e comunicazione per la conoscenza delle tematiche legate ai valori costituzionali, al rispetto della legalità e alla conoscenza del patrimonio naturale e della biodiversità, anche con attività di vigilanza coordinate;
a sviluppare ulteriori sinergie, anche al di fuori delle casistiche individuate nel Protocollo, al fine di perseguire e realizzare gli interessi istituzionali comuni ed anche a perseguire in maniera sinergica lo sviluppo di una vera coscienza ambientale nei giovani capace di trasferire informazione, conoscenza, competenza, per svolgere negli ambienti naturali attività nella massima sicurezza e nella piena consapevolezza.

In relazione alle forme di collaborazione descritte l’Arma interesserà, per le conseguenti attività, i comandi territoriali e le proprie articolazioni specializzate, con particolare riferimento al Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri, mentre l’Associazione, attraverso le proprie articolazioni, si renderà disponibile a svolgere attività di monitoraggio informativo in coordinazione con il CUTFAAC (anche in forma di specifiche Campagne) al fine di segnalare criticità in materia di:
– Abbandono di rifiuti o altra forma di inquinamento;
– Incendi boschivi;
– Maltrattamento di animali;
– Bracconaggio;
– Abusivismo edilizio;
– Contraffazione dei prodotti agroalimentari;
Inoltre l’Associazione si rende disponibile a svolgere congiuntamente attività, di educazione ambientale verso il mondo della scuola sulle aree di specifica competenza; a svolgere attività di ricerca e monitoraggio sugli endemismi presenti nelle riserve naturali statali del CUTFAAC; a realizzare pubblicazioni esplicative delle attività svolte congiuntamente;
L’Arma si rende disponibile ad ospitare nelle preposte strutture ed aree di gestione dell’Arma, attività e campi scout nella forma(campeggio/accantonamento) più coerente alla età dei partecipanti, tesa allo sviluppo della conoscenza profonda della natura intesa come strumento educativo seguendo il metodo scout. Sempre nel pieno rispetto dei luoghi e delle norme di tutela ambientale.
Le parti, inoltre, concorreranno alla realizzazione di eventi didattici, formativi e informativi sulle tematiche sviluppate congiuntamente predisponendo specifici piani di azione con calendarizzazione e dimensione degli impegni.
Per l’Associazione ha firmato la convenzione, su delega del presidente, la Vice Presidente Laura Casiccio. per l’Arma dei Carabinieri, la convenzione è stata firmata dal Generale di Corpo d’Armata Antonio Ricciardi, Comandante dell’Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare.  Al termine della cerimonia è intervenuto, portando il suo saluto, il Comandante Generale dell’Arma, Gen. c.a. Tullio Del Sette.

Foto di gruppo con il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Gen.c.a. Tullio Del Sette